fond_3D

Impiego del 3D nel campo della geologia


Ben lungi dall’essere esaurienti, nelle pagine che appartengono a questa sezione verranno mostrati alcuni esempi di applicazioni del 3D nel settore delle scienze della terra.
Dall’analisi di stereocoppie “classiche” con l’inseparabile stereoscopio, alla visualizzazione su schermo con occhialini rosso-blu, alla modellizazione 3D, esistono innumerevoli occasioni in cui queste tecniche risultano utili se non necessarie.

Sul mercato attuale dei softwares dedicati al trattamento di immagni satellitari ed alla creazione di DEM (e di conseguenza di 3D) si distinguono ENVI (www.rsinc.com), PCI (www.geomatics.com) ed ERDAS IMAGINE (www.erdas.com), quest’ultimo leader nel trattamento di immagini fotoaeree, il secondo per la creazione di DEM a partire da immagini satellitari ed il primo per l’analisi di immagini hyperspettrali. Per il 3D io utilizzo essenzialmente ArcScene, parte integrante dell’estensione 3D Analyst per ArcGIS (www.esri.com): con esso Ú possibile integrare raster e vector, con possibilitÓ di estrudere le features vettoriali e dare una “nuova vita” alle piatte immagini  ed ai DEM. Nelle pagine che seguono avrete di che rifarvi la vista... o almeno spero.

ANAGLYPH

GOOGLE EARTH

BINZA

JABALI

BOTTASSANO

MAREMOLA