fondambra

Non mi hanno mai attirato piu’ di tanto le ambre, pero’ devo dire che questa resina fossile possiede un carattere tutto particolare.
Come una fotografia che trasmette ai posteri personaggi ora passati alla storia, o semplicemente dimenticati, questa materia trasmette testimonianza di una vita passata, ancor piu’ che i fossili conservati nella fredda roccia.

Forme bloccate nello spazio e nel tempo, per l’eternità; esseri minuti e delicatissimi, che non avrebbero resistito alle forze dissolventi della terra, ora sono di fronte a me, silenziosi, immobili, tridimensionali.
In questa sezione presento alcune immagini acquisite tramite camera CCD (una JAI M50 monocromatica: http://www.jai.com/camera/products_info.asp/id=10&sprog=uk ) e combinazione di filtri Kodak Wratten in gelatina R/G/B + Ir.

La tecnica é relativamente primitiva visto che le camere CCD attuali sono oramai per la stragrande maggioranza dotate di sensore CCD a colori, ma il principio é quello di acquisire una serie di 4 immagini, ciascuna con un filtro differente, per poi fonderle insieme per ottenere un’immagine a colori. Utilizzo 4 immagini perche’ all’RGB aggiungo un’immagine acquisita nello spettro del vicino infrarosso. I colori naturali vengono certamente alterati, ma emergono dettagli altrimenti non visibili nello spettro del visibile

wratten
bug_red bug_green bug_blue bug_IR

Le immagini vengono acquisite tramite il programma Scion Image, esportate in formato tiff in scala di grigio (256 livelli) e trattate su Photoshop (histogram stretching, sharpen, colour balancing..), per poter infine ottenere l’immagine come quella visibile qui a destra.
Considerate le dimensioni dell’insetto (~3mm) e la difficoltà nel mettere a fuoco data la profondità di campo limitata dell’obiettivo, il risultato lo trovo soddisfacente. Tutte le immagini a colori riprodotte in questa sezione sono state acquisite e restituite con questa tecnica; il sistema di acquisizione é composto, oltre che dalla camera JAI, anche da un’obiettivo Zoom Cosmicar/Pentax 12.5mm-75mm f/1.8 e da un set di estensioni (Cosmicar/Pentax) che permettono di ottenere forti ingrandimenti su soggetti minuscoli come gli insetti presentati in queste pagine e nelle pagine dedicate ai Trilobiti.

bug_RGB_Ir
JAI

Nonostante sia appassionato di Entomologia (pure) alcune specie di insetti non sono correttamente classificate. Se avete da proporre correzioni, queste saranno sicuramente le benvenute per migliorare la qualità del sito. Grazie (e già ringrazio “Carpe Diem” e “Tribolit” del forum Paleofox per i loro suggerimenti nel classificare questi insetti.

Insetto ( a destra) di cui non conosco il gruppo di appartenenza (Elateridae?). Si vedono spuntare le ali dalle elitre e le antenne composite

imenottero

Piccola Drosofila (credo) conservata in Copal; le ali sono rimaste incollate al corpo, mentre sono percepibili i “peli” sul capo dell’insetto.

ant color

Grillo conservato in Copal; stupefacente come anche i caratteri piu’ delicati delle antenne siano cosi’ ben conservati.

mustique color

Ragno con addome ellittico. I colori degli insetti non sono mai preservati; probabilmente i pigmenti della resina hanno completamente cancellato le tinte originarie.

spider copal color

Questo imenottero é conservato in un’Ambra che viene dal Baltico. La differenza tra Copal ed Ambra é l’età;
il primo é piu’ recente

papillon

Zanzara conservata in Copal. Si intravedono le delicate ali e le lunghe zampe

bug2

Drosofila? conservata in Copal.

grillo color2
bug

< Zanzara (?). Si percepiscono i delicati dettagli delle ali e le nervature che le attraversano. A seconda del tipo di illuminazione e direzione, é possibile evidenziare altri particolari.

drosofila02

< Formica conservata in Ambra (Mar Baltico)

grillo color

< Zanzara conservata in Copal. Le dimensioni dell’individuo sono circa 3mm, la delicata struttura delle ali é perfettamente conservata.

spider color

< Un’altro bell’esemplare di arachnide; le dimensioni di questi inividui sono sempre dell’ordine dei 2mm.

mustique

< Tricottero conservato nell’Ambra (Mar Baltico), di moderate dimensioni (circa 1cm) si distinguno facilemnte le nervature presenti nelle ali.

zanzara

< “Bark beetle” rappresentante dei coleotteri della famiglia degli scolitidi (Scolytidae) conservato in Copal.

drosofila2

< Concludo questa breve carrellata di immagini con il pezzo che preferisco di piu’; lo chiamo lo “swimmer”, il nuotatore. Circondato da un’innumerevole quantità di altri piccoli esseri e livelli di materia, questo grillo sembra nuotare attraverso lo spazio limitato dalla resina che lo ingloba.
Bellissimo.